Zerocalcare al lavoro su un nuovo volume

Fumetti
Classe 1988, da sempre appassionata di cinema e fumetti, vive a Padova dove è ritornata dopo un lungo periodo trascorso tra Roma, Dublino, Matera e Padova. Assidua frequentatrice di mercatini dell'usato e fiere del fumetto, il collezionismo è il suo hobby preferito, insieme all'amore per la scrittura. Insegna italiano e storia e geografia alle superiori e alle medie, e spesso in classe parla volentieri di Dylan Dog, piuttosto che di Gabriele D'annunzio. Un suo maestro, un tempo, la rimproverò dicendole "Fare, o non fare! Non c'è provare!", e questo è diventato, ormai, il suo motto.

Classe 1988, da sempre appassionata di cinema e fumetti, vive a Padova dove è ritornata dopo un lungo periodo trascorso tra Roma, Dublino, Matera e Padova. Assidua frequentatrice di mercatini dell'usato e fiere del fumetto, il collezionismo è il suo hobby preferito, insieme all'amore per la scrittura. Insegna italiano e storia e geografia alle superiori e alle medie, e spesso in classe parla volentieri di Dylan Dog, piuttosto che di Gabriele D'annunzio. Un suo maestro, un tempo, la rimproverò dicendole "Fare, o non fare! Non c'è provare!", e questo è diventato, ormai, il suo motto.

Il fumettista di Rebibbia, Zerocalcare, sta lavorando su un nuovo volume. La notizia arriva direttamente dalla sua pagina Facebook, seguitissima dai fan che si stavano già preoccupando per una sospetta inattività dell’artista.

Il post scritto da Zerocalcare dice: “Comunque non so morto eh. Il motivo per cui sto postando pochi fumetti è che sto lavorando al libro nuovo e almeno in questa prima fase provo a stare un po’ concentrato su ‘sta roba, così se tutto va bene è pronto entro la fine dell’anno. 
No, non parla de curdi, ma è comunque un libro mezzo collettivo perché provo a fare un po’ il punto sulle cose successe negli ultimi anni a me ma pure a chi sta attorno a me, perché la vita vera fuori è andata più veloce dei fumetti, e nei fumetti i vari cinghiale, secco e compagnia continuavano a rimanere fissi quelli di 8 anni fa e uno guardandoli pensava ‘ammazza ma non crescete mai limortaccivostra?’.  

Foto dal post Facebook di Zerocalcare

Foto dal post Facebook di Zerocalcare

Dagli storyboard non si capisce un cazzo perché sembrano tutti scarabocchi confusi, ma per far vedere che non è una scusa e che ci sto lavorando davvero posto questo che è un disegno dove si vedono un po’ i personaggi principali. Mo vediamo un po’ come va avanti“.

Staremo a vedere cosa Zerocalcare riuscirà a regalarci con la sua nuova opera, dopo il grande successo di vendite e di critica di Kobane Calling.

Altri articoli in Fumetti

Lake of Fire, la Recensione – NO SPOILER

Massimiliano Perrone17 luglio 2018

Dan Slott fornisce qualche dettaglio in più sui nuovi nemici dei Fantastici Quattro

Gianfranco Autilia17 luglio 2018

Orfani #3 – Verità, la Recensione – NO SPOILER

Andrea Prosperi16 luglio 2018

La nuova serie dei Fantastici 4 avrà dinamiche diverse

Giulio Pio Dima15 luglio 2018

Stan Lee ricorda Steve Ditko con un video pubblicato su Twitter

Gianfranco Autilia14 luglio 2018

The Flash War presenterà la pensione di uno speedster

Giulio Pio Dima14 luglio 2018