Spider-Man: Un Nuovo Universo, ecco chi è Miles Morales

Fumetti
Gianfranco Autilia

Questo 25 dicembre debutta nelle sale cinematografiche italiane Spider-Man: Un Nuovo Universo, un atteso film d’animazione basato sull’Uomo Ragno e, in particolare, sul personaggio di Miles Morales. Ma chi è questa nuova versione del Tessiragnatele? Scopriamolo insieme in questo speciale di approfondimento.

LA CONCEZIONE DI ULTIMATE SPIDER-MAN

Corre l’anno 2000 e, per riproporre ai lettori le proprie creazioni in una chiave più moderna, la Marvel Comics lancia l’etichetta editoriale denominata Ultimate attualizzando i suoi personaggi con i tempi e dando loro nuova vitalità senza alcun vincolo di continuity. Il primo a far parte di quest’iniziativa non poteva che essere il popolare Uomo Ragno, che – con i testi del brillante Brian Michael Bendis e i disegni di Mark Bagley – esordisce nelle fumetterie con una nuova pubblicazione a lui dedicata: Ultimate Spider-Man. Con questa serie si inaugura ufficialmente la nascita dell’Universo Ultimate (Terra-1610), una linea temporale alternativa che pertanto differisce dall’Universo Marvel tradizionale (Terra-616). Gli anni passano e, mentre le avventure del nuovo Peter Parker proseguono con molto seguito, vengono proposti altri titoli Ultimate, come Ultimates (una versione divergente dei popolari Avengers), Ultimate X-Men e Ultimate Fantastic Four, per citarne alcuni. Eppure è nel 2011 che avviene la svolta vera e propria: sempre Bendis, coadiuvato stavolta dalla talentuosa disegnatrice italiana Sara Pichelli, dà vita al personaggio di Miles Morales, il quale debutta sulle pagine dell’albo Ultimate Fallout #4, prima di ottenere altri titoli a lui dedicati. Si tratta di un giovane Spider-Man afroamericano di origini portoricane, inesperto e pieno di dubbi ma soprattutto attuale e perfettamente relazionabile con il lettore, esattamente come Peter Parker.

LE ORIGINI

Miles Morales è un tipico adolescente di Brooklyn, figlio di Rio Morales e di Jefferson Davis. Quest’ultimo ha vissuto un passato piuttosto travagliato, essendo cresciuto con un fratello criminale, Aaron Davis. Dopo essere uscito di prigione, Jefferson inizia a collaborare con lo S.H.I.E.L.D. di Nick Fury. Successivamente si sposa con Rio e quest’ultima lo rende papà di Miles. Aaron, invece, prosegue sulla via dell’illegalità e si guadagna la fama del temibile Prowler, instaurando al contempo un ottimo rapporto con il nipote Miles, sebbene quest’ultimo sia ignaro del lato oscuro dello zio. Durante un furto agli stabilimenti delle Osborn Industries, Prowler porta erroneamente a casa sua un ragno geneticamente modificato. Facendogli visita dopo essere stato ammesso alla Brooklyn Visions Academy, il tredicenne Miles Morales viene morso proprio da quell’aracnide, che gli conferisce le stesse abilità ottenute tempo prima da Peter Parker, ossia forza e agilità sovrumane, capacità di arrampicarsi sui muri e senso di ragno, più due poteri aggiuntivi: la mimetizzazione e un pungiglione velenoso che gli permette di avvelenare gli avversari col solo tocco delle dita.

Spaventato, il nostro protagonista confida tutto al suo migliore amico, Ganke Lee, temendo in un primo momento di essere un mutante. Con il suo aiuto, riesce però a capire di aver acquisito queste capacità sovrumane grazie al morso del ragno e, intenzionato a condurre una vita normale, decide di non parlare di quanto accaduto con nessun altro. Durante una situazione pericolosa, il ragazzo mette alla prova le sue abilità e riesce a salvare per la prima volta delle persone da un palazzo in fiamme. Nonostante l’impresa eroica, decide comunque di lasciare il compito di proteggere gli innocenti a veri eroi come Spider-Man, finché quest’ultimo non viene ucciso a Forest Hills dalla sua arcinemesi, il Green Goblin. Colpito da un profondo senso di dispiacere, Miles si sente anche in colpa per la morte dell’eroe perché pensa che, se solo fosse ricorso ai suoi poteri ragneschi, avrebbe potuto impedire la tragedia. Ma questo avvenimento gli fa comprendere i veri valori di potere e responsabilità e così si convince a seguire le orme di Peter Parker assumendo l’identità del nuovo Spider-Man.

IL NUOVO SPIDER-MAN

Con un costume da Halloween dell’Uomo Ragno procuratogli da Ganke, Miles si getta a capofitto nell’azione e, nonostante abbia fermato il criminale Kangaroo, viene beffeggiato dal Daily Bugle per la sua inesperienza. In seguito, attira l’attenzione di Jessica Drew, alias Spider-Woman, e quest’ultima lo porta al Triskelion – la base degli Ultimates – dopo averlo sconfitto in combattimento. Qui, il nuovo Uomo Ragno incontra Nick Fury e gli confida le sue origini. All’improvviso, un detenuto della struttura, Electro, cerca di fuggire, ma viene messo al tappeto proprio grazie all’intervento di Morales. È così che il giovane ragno ottiene l’approvazione da parte di Fury per poter portare avanti la sua carriera da super eroe. Inoltre, sempre Nick gli confeziona un costume definitivo rosso e nero.

Aiutato da Ganke, Miles cerca di migliorarsi come supereroe e lo fa prendendo spunto da alcuni DVD contenenti delle scene di lotta originali tra il vero Spider-Man e il Dottor Octopus. Dopo aver sconfitto il criminale mutante Omega Red, Morales incontra Aaron Davis. Già in precedenza sia il padre del ragazzo che lo S.H.I.E.L.D. lo avevano messo in guardia circa la cattiva reputazione dello zio. E infatti quest’ultimo, venuto a sapere della doppia identità del nipote, decide di sfruttarne i poteri ragneschi per commettere azioni illegali. Miles è del tutto contrario all’idea di Prowler, ma con il suo aiuto, riesce a mettere dietro le sbarre lo Scorpione, un temuto signore del crimine intenzionato a diventare il successore di Kingpin. Dopo questa parentesi, la faida tra zio e nipote prosegue per poi culminare in un’epica battaglia dove chi ci rimette la vita è Prowler. Ben presto il mondo inizia a considerare il nuovo Spider-Man colpevole della morte di Aaron, finché la detective Maria Hill non scopre che la causa del decesso del criminale è dovuta a un malfunzionamento della sua attrezzatura.

LA SUA EVOLUZIONE

È all’incirca questo il periodo in cui Miles incontra lo Spider-Man di Terra-616, vale a dire la linea temporale ufficiale della Marvel. I due iniziano a conoscersi a vicenda e, con le loro forze congiunte, impediscono a Mysterio di concretizzare i suoi malefici piani. In seguito alla loro collaborazione, Peter Parker dà la sua totale benedizione a Miles. 

Le attività dell’alter ego del giovane attirano ben presto l’attenzione degli Ultimates e, in particolare, di Capitan America, che decide di vietargli di essere il nuovo Uomo Ragno. Nonostante ciò, il ragazzo è determinato ad agire di testa sua e, dopo aver incontrato May Parker (la zia di Peter), Gwen Stacy e Mary Jane Watson, ottiene in regalo i lancia ragnatele autentici del compianto Spider-Man. Affiancando in battaglia Capitan America, Miles mette KO il criminale Rhino e in seguito si guadagna la fiducia nonché il totale supporto della Sentinella della Libertà. Entrato negli Ultimates, il nostro gioca un ruolo fondamentale nella lotta contro l’Hydra. A un certo punto, la reporter del Daily Bugle, Betty Brant, riesce a scoprire l’identità segreta di questo secondo Uomo Ragno, pensando erroneamente che dietro la sua maschera si celi Jefferson Davis. Appresa questa informazione, il malefico Venom uccide Brant e attacca ferocemente il padre di Miles, spedendolo all’ospedale. Qui, il simbionte viene fermato dal supereroe aracnide ma, durante la baraonda generale, un poliziotto spara per sbaglio Rio Morales. Quest’ultima spira tra le braccia del figlio, ma non prima di aver appreso della sua doppia vita come Spider-Man. Il dolore causato da questo grande lutto spinge l’eroe ad appendere al chiodo la sua uniforme da ragno.

LA COMPLICATA VITA DI MILES

Passa un anno e Miles Morales ha totalmente abbandonato la sua attività da supereroe, ma al contempo ha instaurato una relazione con Kate Bishop. Jessica Drew riesce però a convincerlo a ritornare in scena come Uomo Ragno e i due, assieme a Bombshell, Cloak e Dagger, riescono a sconfiggere e a consegnare alle autorità il capo della Roxxon, Phillip Roxxon, da sempre intenzionato a replicare la creazione del super soldato con dei folli esperimenti. Tutti questi eroi adolescenti decidono di formare insieme un gruppo di superumani, il Power Pack, ribattezzando in seguito la squadra con il nome Giovani Ultimates.

All’improvviso, l’entità cosmica conosciuta come Galactus, il Divoratore di mondi, approda sulla Terra con il desiderio di nutrirsene, e per questo mette in pericolo l’esistenza dell’intera umanità. Temendo la fine del mondo, Spider-Man confida al padre la sua identità segreta, ma Jefferson reagisce molto male al riguardo. L’uomo infatti prende le distanze dal figlio (per poi riconciliarsi solo in un secondo momento). Assieme agli Ultimates e ad altri eroi, Miles riesce comunque a sconfiggere Galactus e a salvare il pianeta Terra. Dopo aver affiancato i ragni del Ragnoverso in una sfrenata lotta contro la famiglia degli Eredi, Miles rivela la sua doppia identità anche a Kate Bishop, che però scappa via terrorizzata. In ogni caso, la loro relazione non dura abbastanza poiché la ragazza si rivela essere affiliata all’organizzazione terroristica nota come Hydra.

Come se le cose non fossero già troppo complicate, si scopre che sia Peter Parker che Norman Osborn, entrambi di Terra-1610, non sono mai morti: la formula Oz che li ha trasformati rispettivamente in Spider-Man e Green Goblin li ha infatti resi praticamente immortali. In coppia con Parker, Miles sconfigge Goblin, che muore durante un’incredibile battaglia svoltasi proprio dove tempo prima morì Peter, a Forest Hills.

TERRA PRIMA

Gli avvenimenti della miniserie Secret Wars hanno poi mostrato un’incursione coinvolgente sia Terra-616 che Terra Ultimate: con la loro collisione, Miles Morales riesce a salvarsi dalla distruzione totale entrando all’interno di una scialuppa di salvataggio costruita dal Creatore e dalla Cabala. Con la ricostruzione del Multiverso, Miles e le persone a lui più care vengono integrate su Terra-616, ora nota come Terra Prima. Per di più, la defunta madre del ragazzo, Rio, viene riportata in vita senza alcun ricordo della sua morte o dell’identità segreta di suo figlio.

In quest’altra realtà, Miles condivide l’identità del Tessiragnatele insieme al Peter Parker originale ed entra in una nuova squadra di Vendicatori, i Nuovissimi Avengers, dove lega particolarmente con Sam Alexander (Nova) e Kamala Khan (Ms. Marvel). Tuttavia, le sue frequenti attività superumane lo mettono in difficoltà con gli studi alla Brooklyn Visions Academy, motivo per cui sua nonna ingaggia un’investigatrice privata – Jessica Jones – per indagare sulla faccenda. Miles scopre l’accaduto e cerca di rimediare, fronteggiando al tempo stesso criminali come la Gatta Nera e Testa di Martello. Ma un altro problema è all’orizzonte ed è legato alla scoperta di un nuovo Inumano con l’abilità di prevedere il futuro, Ulysses Cain. I punti di vista divergenti all’interno della comunità superumana in merito alla gestione del suo potere, fanno scoppiare una seconda Guerra Civile: da un lato si ha la fazione di Capitan Marvel, decisa a usufruire delle abilità dell’Inumano per prevenire futuri disastri, mentre dall’altro c’è Iron Man, del tutto opposto alle idee di Carol poiché non solo non è certo dell’affidabilità delle visioni, ma ritiene anche che non si debba interferire con il naturale corso degli eventi. Miles si schiera dalla parte di Iron Man, finché una visione di Ulysses non lo mostra al centro di una suggestiva premonizione: in futuro, infatti, Miles sarà l’assassino di Capitan America, che in quel periodo era stato reso un agente dell’Hydra all’insaputa di tutti.

Lo S.H.I.E.L.D. e gli altri eroi iniziano a cercare Miles per far sì che la visione non si avveri, ma lui scappa via fino ad arrivare al Campidoglio di Washington D.C., luogo in cui – sempre secondo la visione – dovrebbe assassinare il Capitano: il giovane super eroe vuole dimostrare a tutti che non accadrà nulla di quanto profetizzato. Questo scatena una lotta furibonda tra Capitan Marvel e Iron Man, dove quest’ultimo viene gravemente ferito e finisce in coma. Deluso da questa serie di avvenimenti, Miles si unisce a Ms. Marvel, Nova e ad altri eroi adolescenti per formare una nuova squadra dedita a rivoluzionare il mondo, i Champions. Conseguentemente, abbandona gli Avengers. Con la nascita dell’Impero Segreto del malvagio Capitan America devoto all’Hydra, i Champions e tanti altri eroi formano una Resistenza contro l’esercito capeggiato da quello che una volta era il loro più valoroso alleato. Durante una cruenta lotta al Campidoglio, la Vedova Nera rimane uccisa dallo Scudiero e questo spinge il nostro a passare all’attacco: per lui si presenta la possibilità di uccidere Rogers, proprio come visto nella visione di Ulysses, ma, non volendo diventare un assassino, segue il consiglio della nuova Wasp e lo risparmia. Alla fine, gli eroi riescono a trionfare sull’Hydra, mentre il vero Capitan America ritorna in scena e sconfigge la sua controparte corrotta.

DUE MILES MORALES

È bene specificare che – malgrado Miles faccia ora ufficialmente parte di Terra Prima – proviene comunque dall’Universo Ultimate. Terra-616 era già abitata da un altro Miles Morales, un criminale alleato di Kingpin con l’intenzione di aprire un varco dimensionale per incontrare una versione alternativa della sua compianta fidanzata, Barbara Sanchez. Deciso a portare avanti la sua missione, si serve del mercenario Taskmaster per sconfiggere Peter e Miles – che stavano investigando sul loro conto – e così riesce ad approdare nella ricostruita linea temporale Ultimate, dove incontra la Barbara di Terra-1610.

Il Miles Morales di Terra-616.

Attualmente, negli Stati Uniti, le storie a fumetti del personaggio stanno proseguendo su una nuova serie regolare: Miles Morales: Spider-Man, di Saladin Ahmed (testi) e Javier Garrón (disegni). Intanto, in Italia è in fase di pubblicazione l’ultima parte della gestione dell’eroe firmata da Bendis, dove Rio scopre nuovamente l’identità segreta di Miles e, soprattutto, dove ritorna a gran sorpresa Aaron Davis, stavolta con il nome in codice di Iron Spider. Questi cicli di storie sono editi da Panini Comics sul quindicinale Amazing Spider-Man.

LETTURE CONSIGLIATE

Particolarmente utili per la comprensione del personaggio sono i volumi della Miles Morales: Spider-Man Collection. Questi tomi – proposti sempre da Panini Comics – raccolgono tutte le storie dell’eroe in ordine cronologico, partendo dalle sue origini e proseguendo con tutte le avventure che lo hanno segnato, come per esempio “Spider-Men”, “La Guerra di Venom”, “Spider-Man Addio!” e “Rivelazioni”, tutte sceneggiate dalla superstar Brian Michael Bendis per i disegni di acclamati artisti quali Sara Pichelli e David Marquez. Inoltre è piuttosto sfizioso l’arco narrativo intitolato “Seduti sotto le stelle” (pubblicato in Italia su Spider-Gwen #13/15), che offre ai lettori una relazione sentimentale tra Miles Morales e Spider-Gwen, la Gwen Stacy dotata di poteri ragneschi di Terra-65. Infine, è imperdibile il one-shot Generations: I Ragni, un gustoso albo a storia completa che mostra un team-up di Morales con il giovane e originale Spidey dell’epoca Lee/Ditko. Un fumetto consigliato non solo per i testi di Bendis, ma anche per gli accattivanti disegni vintage di Ramón Pérez.

Altri articoli in Fumetti

Spider-Man: annunciato un one-shot celebrativo di Peter David, Tom DeFalco e altri autori stellari!

Gianfranco Autilia25 Maggio 2019

Powers of X #1, ecco “la scena più importante nella storia degli X-Men”!

Gianfranco Autilia25 Maggio 2019

Jason Fabok offre mostra una sua vignetta per Batman: Three Jokers

Gianfranco Autilia25 Maggio 2019

Panini Comics lancerà a luglio i Guardiani della Galassia di Cates e Shaw!

Gianfranco Autilia25 Maggio 2019

Chip Zdarsky e Kris Anka lanciano The White Trees, una nuova miniserie Image!

Gianfranco Autilia25 Maggio 2019

Marvel annuncia il numero zero di Major X, di Rob Liefeld e Eric Stephenson!

Gianfranco Autilia25 Maggio 2019