Special Gintama: cosa sapere del manga e dell’anime

Fumetti
Classe 1995, scrittore e aspirante sceneggiatore. La sua passione nasce grazie alle storie che lo hanno accompagnato per tutta la vita tramite film, serie tv, fumetti, libri e videogiochi. Eterno sognatore e con lo sguardo sempre verso il futuro
@https://twitter.com/GiulioPioDima

Classe 1995, scrittore e aspirante sceneggiatore. La sua passione nasce grazie alle storie che lo hanno accompagnato per tutta la vita tramite film, serie tv, fumetti, libri e videogiochi. Eterno sognatore e con lo sguardo sempre verso il futuro

Benvenuti signore e signori, oggi sono qui per voi per parlarvi di un manga e di un anime che, nel corso degli anni, è diventato uno dei punti cardini del mio essere. Sto parlando di Gintama, ideato da Hideachi Soraci e edito su Shonen Jump in Giappone e Star Comics in Italia.
Quindi qualcuno ha avuto la bella idea di pubblicare le mie avventure qui, eh?
Beh, certo. Anche se Gintama ha avuto moltissimi problemi con la pubblicazione italiana… aspetta un secondo.
Ehilà, ho deciso di intervenire nello special.
Tu non dovresti esistere.
Mai sentito parlare della rottura della quarta parete? Ma lo hai letto il mio manga o visto il mio anime?
Certo che l’ho visto, ma come ti trovi tu qui?
Non volevo perdermi qualche fan che parla bene di me e di tutto ciò che mi circonda. Mi presento da solo: sono il protagonista super figo e amato da tutto il pubblico. Sono il numero uno dei personaggi più amati di Gintama. Sono un grande samurai, un uomo affascinante. Gintoki Sakata è qui.
Egocentrico.
Tu assomigli a Shinpachi, sai? Gli occhiali sono simili.
Ohi, due persone non si assomigliano solo perché portano gli occhiali. Ora non mi interrompere, devo lavorare allo special.
Sai come funziona il mio operato, romperò il c£@!?o per poi fare di testa mia.
Sì ma modera i termini, ci leggono anche i bambini.
I bambini imparano molte parolacce guardando la tv, perché censurate anche qui?
Non starò a discutere, si fa come dico io.
Bene allora, vediamo che sai fare. Spiegami questi problemi che avete avuto a pubblicarmi.
E va bene, andiamo con ordine. Prima la trama.
Gintama narra le avventure di Gintoki Sakata (il sottoscritto, il solo) che, insieme ai suoi due collaboratori Shinpachi Shimura e Kagura, gestisce l’Agenzia Tuttofare (Yorozuya) incontrando ogni volta situazioni a dir poco paradossali e con personaggi caratteristici.
L’ambientazione di Gintama è una Edo (l’attuale Tokyo) alternativa con gli alieni, chiamati Amanto, che hanno invaso il nostro pianeta portandolo in una guerra lunga 20 anni (A cui ho partecipato nell’ultimo periodo. Ero tra i ribelli e, a causa del mio talento, venni soprannominato Demone Bianco o Shiroyasha per dirlo nella mia lingua) alla fine lo Shogunato si arrese e gli amanto vanno e vengono ad Edo. La zona più mostrata nell’anime e nel manga è il quartiere di Kabuki-Cho.
Sì, ma ancora non hai detto che problemi ha avuto Gintama in Italia.
Ci arrivo, aspetta un po’!
Fatte le premesse per incitarvi a leggere il manga o vedere l’anime, passiamo subito ai problemi che ha avuto.
Il manga venne pubblicato la prima volta dalla DeAgostini e questo, per i lettori di manga giapponesi, è già sufficiente per capire il cuore del problema. La Planeta DeAgostini ha sempre fatto un pessimo lavoro con i manga. Volumi che non uscivano, traduzioni sbagliate ed incomplete (delle volte capitava di trovare pagine interamente in spagnolo). Nonostante tutto Gintama arrivò al 18esimo volume per poi sparire. Non si seppe più nulla.
Ma prima hai nominato un’altra casa editrice.
Fammi finire! I fans chiesero disperati il ritorno del manga (ero tra quelli) e la Star Comics, detentrice di altri manga famosi tra cui Dragon Ball e One Piece, decise di prendere i diritti di Gintama e di Tutor Hitman Reborn.
Anche in Italia faccio compagnia ai colossi. Evviva!
Anche l’anime abbiamo avuto qui… beh più o meno. Dynit ha comprato i diritti solo dei primi 50 episodi e MTV ne ha trasmessi solo 25, poi nulla più.
SOLO LA PRIMA STAGIONE?
Esatto.
Quindi niente saga di Beninzakura, niente crisi della Shinsengumi.
A meno che non si cercasse in altri modi.
Un samurai cerca sempre molte vie per la verità.
Non dilunghiamoci troppo sulle molte vie… Parliamo ora dei personaggi. Essi sono una mol…

Qui parlo io, chi meglio del protagonista può parlare dei suoi comprimari? Li analizzerò tutti per bene.  

• Gintoki Sakata: io sono il protagonista indiscusso. Un giovane samurai che gira con una katana di legno, ho il diabete perciò il medico mi ha consigliato di mangiare pochi dolci e solo una volta alla settimana… questo mi fa male. Amo il latte allo Yogurt e sono il fondatore della Yorozuya. 

• Shinpachi Shimura: sono solo degli occhiali (No, non è vero. Shinpachi è un apprendista samurai, il suo ruolo è quello del personaggio serio, la coscienza del gruppo di idioti che lo circonda

 

• Kagura: protagonista femminile. Appartenente al clan Yato (degli alieni) ha una 

fame smisurata pari solo al suo talento nel combattimento. In pratica un Saiyan (Non mettere in mezzo altri manga, ora

• Sadaharu: la nostra mascotte, un cucciolo con la passione di mordicchiare la testa delle persone.

 Oltre a noi quattro, i protagonisti, ci sono molti personaggi che il pubblico ama come Zura (non è Zura è Katsura) il leader dei terroristi Joi e il suo coso Elizabeth, Otose la strega e antipatica proprietaria della sede della Yorozuya, Katherine una gatta ladra, Tama un robot. Poi abbiamo Tae Shimura la sorella di Shinpachi, ancor più strega e incapace di cucinare, Hasegawa detto Madao, un uomo talmente sfortunato da essere diventato un senzatetto, la shinsengumi con a capo Isao Kondo, un gorilla, il vicecomandante Toshiro Hijikata, un fissato di maionese e Okita, un sadico, gli altri sono anonimi. Ci sono molti altri personaggi abbastanza importanti ma mi sono stancato di elencarli e VOI GUARDATEVI GINTAMA O ALMENO LEGGETE IL MANGA.

Ringrazio Gintoki per questo excursus sui personaggi e vi spiego subito il motivo di questo special. Gintama è giunto, almeno in Giappone, vicino alla conclusione e mi sembrava opportuno parlare dei personaggi e della serie per dare una degna pubblicità al prodotto che, purtroppo, in Italia sembra non avere il successo che merita. Spero che questo articolo vi sia piaciuto e vi abbia incuriosito.

Ti lascio questa foto da mettere come copertina dell’articolo e come foto finale. E voi lettori ricordatevi che Gintama si scrive con la G e non con la K che, in Giappone, significa p@!?e.

Altri articoli in Fumetti

Spider-Man: annunciato un one-shot celebrativo di Peter David, Tom DeFalco e altri autori stellari!

Gianfranco Autilia25 Maggio 2019

Powers of X #1, ecco “la scena più importante nella storia degli X-Men”!

Gianfranco Autilia25 Maggio 2019

Jason Fabok offre mostra una sua vignetta per Batman: Three Jokers

Gianfranco Autilia25 Maggio 2019

Panini Comics lancerà a luglio i Guardiani della Galassia di Cates e Shaw!

Gianfranco Autilia25 Maggio 2019

Chip Zdarsky e Kris Anka lanciano The White Trees, una nuova miniserie Image!

Gianfranco Autilia25 Maggio 2019

Marvel annuncia il numero zero di Major X, di Rob Liefeld e Eric Stephenson!

Gianfranco Autilia25 Maggio 2019