Marvel: Gail Simone e Paolo Villanelli condurranno Iron Man a War of the Realms

Fumetti
Gianfranco Autilia

Questo aprile verrà lanciato oltreoceano il nuovo evento fumettistico della Marvel Comics: War of the Realms. Gli avvenimenti che saranno proposti all’interno della miniserie omonima – curata da Jason Aaron (testi), Russell Dauterman (disegni) e Matthew Wilson (colori) – si ripercuoteranno anche in svariate pubblicazioni della Casa delle Idee, come per esempio la testata Tony Stark: Iron Man. I numeri dodici e tredici della suddetta serie regolare saranno infatti un tie-in della Guerra dei Regni e, per l’occasione, vedranno all’opera una scrittrice ospite che sostituirà Dan Slott e Jim Zub, ossia Gail Simone (Domino Hotshots), la quale sarà coadiuvata dal disegnatore nostrano Paolo Villanelli (Man Without Fear). I due autori mostreranno Iron Man in un contesto inconsueto legato alla magia e alla mitologia: l’eroe, affiancato dai suoi alleati, dovrà infatti difendere la Avengers Mountain da un esercito di mostri capeggiato da Malekith. Di seguito potete dare un’occhiata alla cover di Alexander Lozano per Tony Stark: Iron Man #12.

Riguardo allo scrivere un personaggio quale Iron Man e alla concezione di una storia così particolare, Simone ha dichiarato ai microfoni del portale Comic Book Resources le seguenti frasi.

“Oh, è fantastico. È semplicemente una soddisfazione. Ho scritto la maggior parte delle icone DC e tanti altri personaggi, ma mai quelli più importanti della Marvel. Avere l’opportunità di lavorare su un Vendicatore è una sfida grossa e divertente.

La cosa strana è che anni fa, totalmente di punto in bianco, mi è balenata in testa quest’idea per una storia di Iron Man. Era un qualcosa di Tony che io non avevo mai letto prima, ma sembrava davvero divertente. Anche se comunque era una premessa strana – ero convinta che non l’avrei mai scritta. Poi, Tom Brevoort mi ha chiesto se mi sarebbe piaciuto realizzarla e, dato che si tratta di War of the Realms, la mia idea è capitata a fagiolo. Per assurdo è come se fosse stato il destino. Continuo a pensare, come mi è nata QUESTA trama per QUESTO particolare evento, addirittura anni prima che War of the Realms debuttasse? È semplicemente una delle cose più assurde e fighe che mi siano mai accadute.

Penso a War of the Realms come Tolkien che incontra la Marvel e, per me, non c’è personaggio più divertente da inserire in questo contesto di Iron Man, il quale ha davvero poco a che fare con la magia! Non posso ancora svelare troppo della storia, ma se riuscite a immaginare un personaggio di uno dei grandi archetipi di genere fantasy che combatte Tony e il suo team, che li attacca proprio nella loro sede… chi scegliereste?

Non voglio svelare troppo, ma alcuni pezzi grossi mistici prenderanno parte alla vicenda, come alcuni dei miei personaggi preferiti di magia oscura. Inoltre, potrei inserire un paio dei miei Asgardiani preferiti. Ma prima di tutto sono emozionata di avere l’opportunità di poter lavorare proprio in questo periodo con il cast regolare della serie. Il cast composto da Rhodey, Jocasta e Wasp, onestamente, è talmente tanto bello che vorrei finire quest’intervista e ritornare a scriverli. In aggiunta, il Dr. Shapiro è uno dei migliori felini nei fumetti, e io mi opporrò contro chiunque sostenga il contrario.”

Successivamente, l’autrice ha espresso il suo parere sul disegnatore Paolo Villanelli.

“Sono una sua fan. Il lavoro di Paolo ha questo fantastico senso del chiaroscuro. È un maestro degli spazi bianchi e neri, il che fa risaltare il colore di ogni tavola dandogli un aspetto davvero audace. Un sacco di artisti che conosco non è abbastanza ferrato nel disegnare la tecnologia, ma lui illustra queste audaci e penetranti pagine piene di movimento e di lucentezza… in alcuni punti sembra quasi di avvertire l’atmosfera di Transformers. Mi piace davvero.”

Per concludere, Gail Simone ha aggiunto: “L’altra cosa importante di questo mio incarico è stata fare un passo indietro e leggere la run di Dan Slott su Iron Man, e mi aveva proprio sorpresa, con la quantità di personaggi e gli avvenimenti che aveva inserito in ciascuna uscita. È davvero piena di divertimento, di situazioni intelligenti, pagina dopo pagina. E Dan era davvero entusiasta della mia idea… ha aggiunto un ritmo narrativo che completa l’intera storia. È stato così incredibilmente generoso con il suo tempo e la sua disponibilità, ed è considerevole.

Per me è una fortuna avere un ruolo nella storia di Jason Aaron. Questo semplice fatto è motivo di festeggiamenti. Penso che le persone sappiano che amo scrivere storie fantasy grazie a Red Sonja e Conan, e combinare tutto ciò con il mio palese amore nei confronti dei supereroi, è per me un sogno divenuto realtà. Spero che i lettori si divertano tanto quanto me!”

Tony Stark: Iron Man #12 approderà oltreoceano verso maggio, subito dopo la conclusione dello story-arc “Stark Realities”.

Fonte: CBR

Altri articoli in Fumetti

Samuel L. Jackson rivela il suo fumetto preferito… e non è della Marvel!

Gianfranco Autilia26 Aprile 2019

Panini Comics annuncia la ristampa in volume del crossover tra Avengers e Champions!

Gianfranco Autilia26 Aprile 2019

Marvel Knights: le storie di Joe Quesada saranno proposte da Panini Comics in un Omnibus da 728 pagine!

Gianfranco Autilia26 Aprile 2019

Caso Waid-Meyer: il Publisher della Antarctic Press ha testimoniato in favore di Mark Waid

Gianfranco Autilia25 Aprile 2019

DC Comics: Tom King minacciato di morte per Heroes in Crisis #8

Gianfranco Autilia25 Aprile 2019

Marvels, diffuse nuove informazioni sul capitolo conclusivo di Kurt Busiek e Alex Ross!

Gianfranco Autilia24 Aprile 2019