Marvel e la chiusura di trenta testate: facciamo chiarezza

Fumetti
Andrea Prosperi
Lettore ossessivo-compulsivo, quando non è su Twitter lo trovate a scrivere articoli sulle ultime novità del mondo dei fumetti.
@Www.twitter.com/Zero_Borja

Lettore ossessivo-compulsivo, quando non è su Twitter lo trovate a scrivere articoli sulle ultime novità del mondo dei fumetti.

Marvel è un brand forte, in grado di attrarre non solo nel campo dei propri prodotti, ma anche in tutto ciò che lo circonda. Ecco perché una notizia riguardante la Casa delle Idee, sia essa negativo o positiva, finisce per rimbalzare immediatamente da un lato all’altro della rete. Ma cosa sta succedendo realmente?

Speculazioni

Osservando i dati di vendita di Aprile, è stato notato come trenta titoli fossero sotto la soglia delle ventimila copie vendute, ponendoli così a rischio cancellazione nel prossimo periodo. Il primo dato importante nel fare chiarezza arriva da ciò: non c’è alcuna dichiarazione di Marvel su quanto appena detto, ma vi è solo una osservazione basata sui dati di vendita di Aprile. Oltre a ciò, molte di quelle serie sono miniserie, oppure serie già cancellate e che in quanto tali non sono presenti nelle checklist di Luglio.

Per portarvi un esempio sul livello di speculazione raggiunta, tra queste trenta vi è la serie dedicata a Sam Wilson, che riceverà una forte impennata nelle vendite a causa del coinvolgimento con l’evento Marvel Secret Empire.

Rilancio

Probabile inoltre che dopo Secret Empire vi sarà un corposo rilancio, in vista dell’iniziativa Legacy, la cui forma e contenuto sono ancora per gran parte avvolti nel mistero. Considerando ciò non stupirebbe che Marvel tendesse a chiudere determinate testate, allo scopo di aprirne altre, in ottica di appunto una ripartenza della gran parte delle serie.

Chiudiamo ricordando che, per i più drastici, Marvel non fallirà per chissà quanti anni, alla luce di quanto sta accadendo sul lato cinematografico e televisivo, dove agli straordinari guadagni si aggiungono le impennate di vendite in corrispondenza dell’uscita dei vari prodotti. Guardiani della Galassia, Spiderman, Thor, The Defenders: come può anche solo pensare di chiudere una società che nel 2017 porterà al grande pubblico prodotti simili?

Altri articoli in Fumetti

Scott Snyder parla di Joker e della Legion of Doom in Justice League

Giulio Pio Dima20 maggio 2018

Lo Spidergeddon è pronto a mostrarsi durante il 2018

Giulio Pio Dima20 maggio 2018

Infinity Wars: l’identità di Requiem distruggerebbe l’universo

Giulio Pio Dima18 maggio 2018

Babyteeth #1, la Recensione – NO SPOILER

Andrea Prosperi18 maggio 2018

Tom King ha dei piani a lungo termine per Booster Gold

Giulio Pio Dima18 maggio 2018

Senzombra, la Recensione – NO SPOILER

Andrea Prosperi17 maggio 2018