Extraordinary: Stan Lee – Il commovente tributo al maestro del fumetto

Fumetti
Giorgio Paolo Campi
Innamorato del cinema da quando a sei anni vide "I predatori dell'Arca perduta". E' in procinto di fondare una religione che proclami Macaulay Culkin il nuovo messia.

Innamorato del cinema da quando a sei anni vide "I predatori dell'Arca perduta". E' in procinto di fondare una religione che proclami Macaulay Culkin il nuovo messia.

Il prossimo 22 agosto accadrà qualcosa di molto significativo al Saban Theatre di Los Angeles. In questo luogo prenderà vita Extraordinary: Stan Lee, un grande tributo alla figura del leggendario fumettista, che tanto ha fatto e tanto ancora riesce a regalare al mondo con i suoi personaggi. L’evento sarà trasmesso anche in diretta streaming in varie sale cinematografiche sparse per gli Stati Uniti. Nonostante la recente e dolorosa perdita della moglie Joan (lo scorso 6 luglio), Stan non sembra aver rinunciato a questa occasione di festa e compagnia; gli organizzatori hanno dichiarato infatti che, nonostante tutto, non vede l’ora di parteciparvi.

Martedì 18 luglio invece Stan Lee parteciperà ad una hand-and-footprint ceremony (le impronte di mani e piedi verranno impresse nel cemento e rese immortali), e dovrebbe partecipare anche al San Diego Comic-Con, previsto per i giorni dal 20 al 23 luglio, ma la sua presenza non è ancora stata confermata con sicurezza.

Extraordinary: Stan Lee è prodotto da In-Theater Live e Agents of Mayhem, in collaborazione con Stan Lee Collectibles. Sarà condotto da Chris Hardwick, conosciuto e apprezzato per la sua attività di doppiatore, al cinema e in TV, e di presentatore; solo negli ultimi due anni è stato giudice di America’s Got Talent e conduttore di ben due programmi, il game show The Wall (trasmesso da NBC) e Talking With Chris Hardwick, talk show settimanale di AMC in cui vengono intervistate celebrità sulla cresta dell’onda della pop-culture.

Il programma della serata sarà strutturato in modo simile al datato programma This Is Your Life, trasmesso sull’emittente radio di NBC tra gli anni 1948-1952, e dal 1952 al 1961 sul canale televisivo. Nel programma, il presentatore stupiva gli ospiti con una sorpresa: una retrospettiva riguardante le loro vite, all’interno delle quali comparivano anche persone a loro care tra famiglia, amici e affezionati colleghi. Finora sono state confermate le presenze di Michael Rooker (Yondu in Guardiani della Galassia), Lou Ferrigno (l’indimenticato omone verde, Hulk, in varie produzioni tra la fine degli anni ’70 e gli anni ‘00), Aisha Turner (Archer) e Tom Bergeron, un altro rinomato presentatore televisivo. Possiamo però aspettarci che, insieme con Stan Lee, saranno presenti moltissimi altri amici, parenti e collaboratori dal mondo del fumetto, del cinema e della TV che hanno avuto la fortuna di incontrarlo e fare esperienza della sua conoscenza.

Tutti insieme ora volgeranno uno sguardo quasi commosso verso il passato, per celebrare l’incommensurabile impronta che nella sua vita Stan Lee è riuscito ad imprimere non solo sull’immaginario pop collettivo, ma soprattutto nei cuori di ciascuno di noi.

Fonte: The Hollywood Reporter

Altri articoli in Fumetti

Siamo tutti invitati al BatWedding: la cover di Batman #50

Giulio Pio Dima22 giugno 2018

Oblomov presenta Estate, di Alessandro Tota

Redazione21 giugno 2018

Bao Publishing presenta Black Scienze #7

Redazione21 giugno 2018

Leinil Francis Yu ha realizzato una variant cover per The Return of Wolverine #1

Gianfranco Autilia21 giugno 2018

My Heroes Have Always Been Junkies – primo graphic novel per Ed Brubaker e Sean Phillips

Gianluca Grasso21 giugno 2018

The Maxx di Sam Keith ritorna e farà squadra con Batman

Giulio Pio Dima21 giugno 2018