Donny Cates parla del suo lavoro come showrunner per Marvel Knights 20th

Fumetti
Gianfranco Autilia

La Casa delle Idee riporterà in scena Marvel Knights attraverso la pubblicazione di una miniserie di sei uscite dedita a celebrare i venti anni della leggendaria etichetta editoriale fondata nel lontano 1998Lo showrunner e sceneggiatore del primo numero di questo rilancio del brand, Donny Cates, è stato recentemente intervistato dal noto sito Comic Book ed ha rivelato alcuni dettagli riguardanti il grande lavoro che lo vede coinvolto. Qui di seguito trovate la traduzione della sua intervista, assieme alle copertine di Marvel Knights 20th #1 realizzate da Geoff Shaw, Mike Deodato Jr. e Jae Lee.

CB: Hai il ruolo di Showrunner per questo progetto. Cosa significa esattamente nei fumetti paragonato alla televisione?

DC: Beh, non avendo mai lavorato prima in TV, non sono sicuro della differenza. Per questo progetto, significa che sto scrivendo lo schema dell’intera serie, e poi Tom Brevoort e io sorvegliamo tutti gli scrittori e gli artisti per ogni fumetto.

È un’enorme responsabilità e anche un incredibile onore. Quando Joe [Quesada] e Tom [Brevoort] mi hanno chiamato per darmi le redini del rilancio di Marvel Knights, ero assolutamente senza parole. Mi viene in mente la parola surreale, naturalmente. Ma non si avvicina a descrivere il mio sentimento.

Sono un affezionato Marvel davvero accanito. Ricordo di aver comprato la prima serie di Marvel Knights quando avevo 12-13 anni. Avevo tutti i poster e i trade paperback e tutto il resto. Mi hanno lasciato senza parole, e sono ancora alcuni dei miei fumetti preferiti in assoluto ad essere mai stati realizzati.

CB: Cosa puoi dirci della trama della serie e del mistero sulla quale stanno investigando questi Cavalieri Marvel?

DC: Non tanto! Solo che al suo centro c’è un enorme, emozionante e devastante mistero che ha travolto l’intero Universo Marvel.

E a proposito, sulla scia dell’originale Marvel Knights, questo è il nostro vero intento. Gli eventi di questa serie contano davvero tanto e si rifletteranno nei titoli solisti andando avanti.

Le cose che stiamo facendo in questa serie sono rivoluzionarie. Questo è il nostro intento. Marvel Knights non è uno scherzo.

CB: Puoi dirci qualcosa di specifico sulle minacce e sui cattivi coinvolti?

DC: Solo che la prima pagina della prima uscita è un qualcosa che non vi aspetterete. È da pazzi. Anche per ME!

CB: Quando parliamo di Marvel Knights significa che si tratta di una squadra di eroi nel vero senso della parola, o semplicemente eroi che vivono nello stesso angolo dell’Universo Marvel e che vengono coinvolti l’uno nelle vicende dell’altro?

Leggi anche:  Tutti i supereroi del Marvel Cinematic Universe!

DC: Rispondere a questa domanda è dura, e quando i mesi andranno avanti, capirete il perché. Ma prima di tutto diciamo che se sei un ammiratore dei personaggi originali e di quel mondo, sarai MOLTO felice. Questo è un fumetto per i fan di Marvel Knights, fatto DAI fan dei Marvel Knights.

CB: È stato rivelato che queste sei uscite sono soltanto l’inizio di una celebrazione più grande di Marvel Knights. Quali parti di storia rappresentano questi numeri — prologo? Primo capitolo? Introduzione?

DC: Chiamiamolo un menu di assaggio, haha. Ci sono GRANDI cose all’orizzonte di cui faccio parte che nemmeno la mia famiglia e i miei amici conoscono.

Credetemi. Quando annunceremo il resto di ciò che abbiamo pianificato… non ve lo perderete.

CB: Quali pensi che siano le caratteristiche che definiscono un fumetto Marvel Knights? Cosa ci dici di quelle serie originali di 20 anni fa che stai cercando di riportare oggi?

DC: È una grande domanda, e una a cui ho pensato molto quando ho iniziato questo lavoro. Che cos’è un fumetto Marvel Knights? Beh, sì, se mi aveste chiesto di rilanciare una linea MAX o ULTIMATE, queste cosa avrebbero dei confini molto chiari, giusto? Ma cos’è un fumetto Knight?

Per me, un fumetto Marvel Knights è senza briglia e in qualche modo c’è una libertà creativa che non viene controllata. Joe [Quesada] e Jimmy [Palmiotti] e i ragazzi originali sono impazziti quando Marvel Knights è stato lanciato venti anni fa. Erano tutti un mucchio di maniaci che volevano creare dei fumetti come forze della natura. E hanno fatto alcuni dei migliori fumetti mai realizzati per via della loro grinta e passione e del livello di fiducia e controllo che gli è stato dato.

Marvel sta facendo la stessa cosa con noi adesso. Io stesso e i nuovi Cavalieri (Matthew Rosenberg, Tini Howard e Vita Ayala) abbiamo ricevuto le chiavi della Porsche della Marvel e ci è stato detto di farle fare un giro dell’isolato.

E che io sia maledetto se noi non diamo fuoco a quell’auto e non la facciamo finire giù in un dirupo prima di andarcene.

Quello che sto cercando di dire è che me la sto spassando di brutto.

CB: D’altro canto, l’industria dei fumetti è ovviamente cambiata durante l’ultimo paio di decadi. Quali sono alcune delle strade che tu e il tuo team avete preso per modernizzare il concetto di Marvel Knights?

Leggi anche:  [SPOILER] Un iconico nemico Marvel apparirà in Ant-Man and the Wasp?

DC: Penso che in quello che stiamo facendo vedrete un modo diverso di raccontare una storia. La serie Marvel Knights è stata una grande vetrina di ciò che il talento era capace di fare all’epoca. È stato il meglio del meglio ficcare un ago pieno di adrenalina nel cuore dei fumetti.

Io penso che abbiamo lo stesso spirito da “qualunque cosa accada”, ma ovviamente, siamo creatori diversi con voci e background personali. Quindi non lo so. Credo che noi condividiamo del DNA molto simile, ma ricostruiamo il puzzle insieme in modi diversi.

CB: Marvel Knights è spesso ricordata come un’etichetta urbana, ma a volte è andata oltre con serie come Marvel Boy. Voi puntate al livello di strada?

DC: Non abbiamo paura di fare le cose in grande quando ne abbiamo bisogno, no. Ma sì, per la maggior parte, questo è un fumetto di strada.

“Emotivamente violento” è una frase che facciamo ricorrere molto negli uffici proverbiali di Marvel Knights. Prendetelo come vi pare.

CB: Sappiamo che Daredevil, il Punitore, Pantera Nera e Elektra saranno coinvolti in questa storia. Puoi darci un assaggio, un indizio o rivelarci chi altro sarà coinvolto in questa trama? Oppure dirci quanto grande è il cast principale?

DC: Effettivamente, non posso! Mi dispiace essere così vago, ma ripeto, quando leggerete quella prima uscita, tutti voi direte “Ohhhhh, ecco perché è stato così evasivo!” haha.

Ripeto, sono un grande ragazzo che ama il parco giochi. E lo sono anche i miei Cavalieri. Quindi quando mettete qualcuno di noi in una stanza, e Tom e Joe dicono “Ecco le chiavi, dateci dentro!” potete stare certi che noi metteremo le nostre mani sui giocattoli che vogliamo.

Specialmente per le uscite tre e quattro.

Vita e Tini sono persone folli e le amo.

Penso che anche Matt sia bravo.

CB: Qualche ultima anticipazione con cui ti piacerebbe lasciare i fan?

DC: Oh, stuzzicherò i fan abbastanza con il mio primo numero, quindi vi lascerò con una domanda:

Se vi svegliaste domani, e il mondo intero si fosse dimenticato che siete mai esistiti…..

Cosa fareste?

Marvel Knights 20th #1 debutterà nelle fumetterie statunitensi questo 7 novembre e vedrà ai testi e ai disegni rispettivamente Donny Cates e Travel Foreman.

Fonte: Comic Book

 

Altri articoli in Fumetti

Panini Comics, Punisher: annunciato per novembre il volume “World War Frank”

Gianfranco Autilia16 Luglio 2019

Panini Comics, Decenni Marvel: annunciato il volume dedicato agli anni Dieci!

Gianfranco Autilia16 Luglio 2019

DC Comics annuncia una nuova maxiserie dei Metal Man scritta da Dan DiDio!

Gianfranco Autilia16 Luglio 2019

Marvel estende la durata di Absolute Carnage, ecco la cover del quarto capitolo!

Gianfranco Autilia16 Luglio 2019

BOOM! Studios annuncia un team-up tra Power Rangers e TMNT disegnato da Simone Di Meo!

Gianfranco Autilia16 Luglio 2019

DC Comics lancia una serie di one-shot intitolata “Tales of the Dark Multiverse”!

Gianfranco Autilia15 Luglio 2019