Age of X-Man non sarà un sequel de L’Era di Apocalisse

Fumetti
Gianfranco Autilia
Il mio mondo ruota intorno ai fumetti. 'Nuff said.

Il mio mondo ruota intorno ai fumetti. 'Nuff said.

Col finire di “X-Men Disassembled”, l’arco narrativo settimanale proposto sulle pagine di Uncanny X-Men, la Marvel Comics pubblicherà una nuova opera mutante intitolata Age of X-Man, che sarà edita proprio come la storica Era di Apocalisse pubblicata verso la metà degli anni novanta. Quest’evento si incentrerà sulla rientrante figura di Nate Grey – alias X-Man – e, stando agli sceneggiatori Lonnie Nadler e Zac Thompson, non sarà un semplice seguito di Age of Apocalypse, bensì offrirà una versione contemporanea dei racconti classici distopici inserendo gli X-Men in un contesto completamente sconosciuto.

Nadler ha affermato al sito ufficiale della Marvel: “Questa storia non è ciò che pensate. Non è un riciclo de L’Era di Apocalisse. È assolutamente qualcos’altro. È un’utopia. È il tranquillo sogno americano che diventa realtà per gli X-Men. E dunque il mondo e lo stile di vita che non sono mai stati esplorati per i mutanti in passato. Ma sotto c’è un’oscurità nascosta. Stiamo ritornando indietro alla classica fantascienza distopica come quella di Orwell, Bradbury e Huxley, ma questa volta è meno impressionante e affronterà i numeri contemporanei. Stiamo rallentando un pochino le cose, le manteniamo misteriose, prima di alimentare di nuovo le fiamme al fine di esplorare cosa diventeranno questi personaggi quando viene loro concesso di essere divini, quando possono essere esattamente chi vogliono essere senza temere ripercussione e persecuzione.”

Thompson ha poi aggiunto: “Questo fumetto si basa su un diverso tipo di oppressione. Si basa sull’esplorare ciò che diventi quando devi farti domande difficili su quello che faresti per mantenere la pace. Si tratta di affrontare la vecchia tematica degli X-Men di ciò che significa essere un outsider con una svolta sovversiva. Age of X-Man esplora cosa diventeranno i mutanti dopo che vincono una battaglia che hanno combattuto durante le loro intere vite.”

La storyline di Age of X-Man prenderà il via negli Stati Uniti questo 30 gennaio con il one-shot Age of X-Man Alpha #1, scritto proprio da Nadler e Thompson per i disegni di Ramon Rosanas. Sempre i due succitati sceneggiatori, al fianco dell’artista Marco Failla, realizzeranno la miniserie di cinque uscite intitolata Age of X-Man: The Marvelous X-Men.

Gli altri titoli che verranno lanciati per L’Era di X-Man saranno Age of X-Man: Nextgen (di Ed Brisson e Marcus To), Age of X-Man: The Amazing Nightcrawler (di Seanan McGuire e Juan Frigeri), Age of X-Man: The X-Tremists (di Leah Williams e Georges Jeanty), Age of X-Man: Prisoner X (di Vita Ayala e German Peralta) e Age of X-Man: Apocalypse and the X-Tracts (di Tim Seeley e Salva Espin).

Fonte: CBR

Altri articoli in Fumetti

Detective Comics, Brad Walker lavorerà sulla serie a partire dal numero 1001

Gianfranco Autilia18 Gen 2019

Marvel Comics, anche gli X-Men e il Punitore si uniscono alla Guerra dei Regni!

Gianfranco Autilia18 Gen 2019

Star Wars: Age of Rebellion si occuperà dei personaggi della trilogia classica

Giulio Pio Dima17 Gen 2019

Uncanny X-Men #11, Salvador Larroca si lamenta della colorazione delle sue tavole

Gianfranco Autilia17 Gen 2019

Tom King donerà centinaia di albi DC Comics per una buona causa

Gianfranco Autilia17 Gen 2019

Avengers, l’Agente Coulson guiderà lo Squadrone Supremo per War of the Realms

Gianfranco Autilia17 Gen 2019